Il ribes nero: contrastare l’allergia da polline

Ribes nero contrastare l'allergia da polline

Starnuti, naso che cola, occhi lacrimanti e difficoltà respiratorie: sono questi i principali sintomi delle riniti allergiche. Un’alternativa naturale è rappresentata dalle gemme di Ribes nigrum o Ribes nero: i suoi frutti si riuniscono in piccoli grappoli e i fusti giovani hanno un colore rossastro. E’ in grado di lenire gli stati infiammatori e irritativi. Le virtù delle gemme sono di risvegliare il sistema immunitario e rinforzare le difese nei confronti degli agenti esterni irritanti e al tempo stesso sono un valido aiuto per contrastare i sintomi della sindrome allergica, senza effetti collaterali.

Quali sono le proprietà?

Foglie e gemme del ribes nero hanno proprietà leggermente differenti, utili per il trattamento di diversi disturbi infiammatori e per proteggere la salute del sistema circolatorio. Le foglie, nello specifico, contengono flavonoidi, tra cui alcuni derivati dal kampferolo e dalla quercetina, terpeni e polifenoli e sono soprattutto antinfiammatorie e diuretiche. Servono, in particolare, a eliminare gli eccessi tossinici, l’urea e l’acido urico, con un effetto drenante e depurativo generale, che migliora lo stato di salute generale, spegne le infiammazioni e attenua in questo modo i dolori delle ossa e delle articolazioni, connessi a reumatismi e gotta.

Placano le irritazioni

Se le foglie del ribes nero sono un’efficace antinfiammatorio, è il gemmoderivato (il frutto del ribes nero) a vantare l’attività migliore in questo senso. Il Ribes nigrum si usa a scopo terapeutico anche in gemmoterapia, il ramo della fitoterapia che usa i tessuti embrionali vegetali, come le gemme e i piccoli germogli, a scopo terapeutico. Anche in questo caso, il rimedio è apprezzato soprattutto per le sue proprietà antinfiammatorie, così potenti da renderlo simile all’azione del cortisone, al punto da essere nominato spesso come cortisone verde, e particolarmente concentrate proprio nei germogli, utili per curare in particolare i disturbi dell’apparato respiratorio.

L’antinfiammatorio per eccellenza

Il Ribes nigrum è per questi motivi uno dei rimedi più utilizzati poiché stimola le ghiandole surrenali a produrre corticosteroidi, ormoni che attivano la risposta del nostro corpo di fronte alle infiammazioni, di qualsiasi genere esse siano. Grazie alla sua azione, protettiva anche nei confronti delle mucose, previene e cura raffreddori infettivi e riniti allergiche senza subire gli effetti avversi dei farmaci antinfiammatori, quale può essere il nocivo “effetto rebound” che porta il soggetto ad abituarsi all’uso e ad aumentare le dosi.

Per le mucose: usalo anche in spray

Le gemme di ribes nero entrano nella formulazione di prodotti naturali pensati per la protezione delle vie respiratorie, insieme ad esempio a propoli, timo, menta e miele. Lo trovi in diversi formati, come ad esempio in formato spray: in questo caso è in grado di creare una barriera protettiva che limita il contatto della mucosa nasale con gli agenti esterni irritanti. Nella gamma di Otosan è disponibile lo Spray Nasale Otosan Nasal Spray che associa le virtù del ribes nero a quelle di aloe vera, pino mugo e tea tree.

Prodotti correlati


ATTENZIONE: Le informazioni riportate in questa pagina provengono da Fonti aziendali e sono pubblicate dopo attente verifiche delle fonti, scelte con cura e per quanto possibile aggiornate ed ufficiali, ma non devono essere considerate informazioni complete e universali, né è possibile garantire l’assenza di errori e la correttezza delle informazioni divulgate. Testi, immagini, foto e disegni relativi a Dispositivi Medici e Presidi Medico-Chirurgici contenute in questa pagina non hanno carattere né natura di pubblicità e si rivolgono ad un pubblico clinicamente informato. Otosan srl ha la facoltà di apportare eventuali modifiche alle informazioni pubblicate senza darne avviso preventivo. E’ vietata la riproduzione al pubblico se non per uso strettamente personale e non pubblico.