L’auricoloterapia come tecnica per ridurre ansie e disturbi

L’auricoloterapia come tecnica per ridurre ansie e disturbi

L’auricoloterapia nasce in Francia nel 1950 per opera di Paul Nogier, un medico che si interessava anche di osteopatia e di medicina cinese. Dopo lunghi studi mappò sull’orecchio tutti gli organi e l’apparato muscolo scheletrico, riproducendo così sul padiglione auricolare un piccolo uomo, detto anche omuncolo. In effetti, a guardarla bene, la forma dell’orecchio può rappresentare la figura di un uomo accovacciato, con il lobo dell’orecchio che funge da testa.

Sostanzialmente l’auricoloterapia si basa sulla stimolazione di punti specifici dell’orecchio esterno, tramite aghi da agopuntura o tramite il massaggio, al fine di apportare benefici a tutto l’organismo. Infatti, esattamente come l’agopuntura, l’auricoloterapia individua sull’orecchio i punti da stimolare a scopo terapeutico, al punto da essere impiegata per diagnosticare malattie del corpo e curare dolori, dipendenze e vari disturbi fisici.

Auricoloterapia: campi di applicazione

I suoi campi di applicazione sono numerosi: la terapia auricolare viene impiegata per monitorare il dolore, ogni tipo di dipendenza (in particolare, da fumo, cibo, alcol), disturbi fisici, emotivi e una serie di altri problemi.

Osservando la mappa dell’orecchio ideata dal dottor Nogier si può intuire come i vari organi vitali corrispondano a un punto dell’orecchio. Grazie al massaggio auricolare si possono quindi stimolare i diversi organi, promuovendo la circolazione di energia in tutto il corpo, diminuendo lo stress e combattendo gli attacchi d’ansia. I benefici di questa pratica, infatti, non sono solo a livello fisico ma anche psicologico.

Il cono auricolare Otosan

Ai benefici di questa pratica rimanda il trattamento con il cono auricolare Otosan, un rimedio naturale che affonda le sue radici nella storia, con tracce del suo utilizzo già fra gli indiani d’America, nella medicina cinese antica e più recentemente nelle campagne della Romagna, del Veneto e della Sicilia. Il cono in tessuto naturale e cera va introdotto, dal lato più sottile, nell’orecchio mentre si accende la parte superiore che bruciando sprigiona calore verso l’interno dell’orecchio. Il calore sprigionato dal cono regala immediatamente una sensazione di benessere, paragonabile forse solo a un massaggio.

L’aumento dell’irrorazione sanguigna e la conseguente mollificazione e fuoriuscita del cerume lo rendono un valido strumento per l’igiene personale e per contrastare fastidiosi ronzii e impurità.

Prodotti correlati


ATTENZIONE: Le informazioni riportate in questa pagina provengono da Fonti aziendali e sono pubblicate dopo attente verifiche delle fonti, scelte con cura e per quanto possibile aggiornate ed ufficiali, ma non devono essere considerate informazioni complete e universali, né è possibile garantire l’assenza di errori e la correttezza delle informazioni divulgate. Testi, immagini, foto e disegni relativi a Dispositivi Medici e Presidi Medico-Chirurgici contenute in questa pagina non hanno carattere né natura di pubblicità e si rivolgono ad un pubblico clinicamente informato. Otosan srl ha la facoltà di apportare eventuali modifiche alle informazioni pubblicate senza darne avviso preventivo. E’ vietata la riproduzione al pubblico se non per uso strettamente personale e non pubblico.